Sanofi

Scegli il Paese per conoscere meglio i prodotti disponibili nei vari mercati.

Altri trattamenti per la tosse grassa

Gli agenti terapeutici utilizzati per aiutare a sciogliere il catarro e favorire la sua eliminazione dalle vie aeree si differenziano in base al meccanismo d’azione attraverso il quale raggiungono tale obiettivo e si dividono in 4 principali categorie:

  1. i mucolitici: sciolgono il catarro ad alta viscosità;
  2. i secretolitici: aumentano il volume o l’idratazione delle secrezioni delle vie respiratorie, favorendone l’eliminazione;
  3. i mucoregolatori: normalizzano la secrezione del muco;
  4. i secretomotori: favoriscono l’attività ciliare e il trasporto del muco in senso favorevole alla sua espettorazione.

Tra gli espettoranti di automedicazione, oltre all’ambroxolo di cui abbiamo già parlato, i principali sono a base di:

  1. bromexina: è un derivato della sintesi della vasicina, alcaloide estratto dalle foglie dell’Adhatoda vasica, pianta utilizzata da circa 3000 anni nella medicina ayurvedica per la loro azione espettorante. La bromexina ha un effetto secretolitico e secromotorio: riduce la viscosità del muco bronchiale e ne aumenta il volume, rendendolo più fluido e più facile da eliminare.
  2. guaifenesina: è un espettorante: aumenta le secrezioni fluide del tratto respiratorio e di conseguenza riduce la viscosità dei secreti.
  3. sobrerolo: è un fluidificante utilizzato per il trattamento delle affezioni respiratorie caratterizzate da ipersecrezione densa e viscosa: facilita l'idratazione e aumenta il volume delle secrezioni bronchiali.
  4. N-acetilcisteina: è indicata per sciogliere il muco e favorire l’espettorazione. Il suo meccanismo dipende dall’attività di rottura dei legami tra le molecole che compongono il muco, dando esito a una riduzione della sua viscosità.
  5. S-Carbossimetilcisteina: la carbocisteina viene utilizzata come agente mucoregolatore per il trattamento dei disturbi respiratori caratterizzati da muco anomalo, solitamente associati a tosse produttiva.

Per trattare le «malattie da raffreddamento» molti italiani ricorrono anche alle erbe officinali della tradizione.

Rimedi dal mondo vegetale.

I rimedi dal mondo vegetale contro la tosse erano patrimonio di molte culture prima dell’affermarsi della medicina moderna. In Cina veniva utilizzata una pozione ottenuta dal succo di zenzero fresco e si riteneva che anche l’agopuntura portasse sollievo. I Mi’kmaq, popolo nativo americano indigeno del Canada, utilizzava invece come rimedio la corteccia di un albero noto come “albero della medicina della tosse”. Anche attualmente sono disponibili molti rimedi dal mondo vegetale derivanti dalla medicina non-convenzionale che possono essere acquistati sia in forme galeniche già pronte sia come ingredienti per preparare la pozione in casa propria. L'estratto di edera e il timo sono considerati anche dalla medicina moderna dei validi aiuti per alleviare la tosse grassa. I medici ayurvedici praticanti della medicina tradizionale indiana consigliavano un tè alle spezie per trattare la tosse; la medicina ayurvedica riconosceva anche l’efficacia nello sciogliere il catarro della pianta asiatica Adatoda vasica contenente vasicina che è un antenato dell’ambroxolo.

Attenzione

State abbandonando il sito mucosolvan.it di Sanofi S.p.A. contenente materiale autorizzato ai sensi della vigente normativa in materia di pubblicità sanitaria.